Premessa

“Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio” (Mt. 4,4)
(…) L’esperienza della Scuola cattolica porta in sé un grande patrimonio di cultura, di sapienza pedagogica, di attenzione all’individuo, di reciproco sostegno con le famiglie, di capacità di cogliere anticipatamente, con l’intuizione che viene dall’amore, i bisogni e i problemi nuovi che sorgono col mutare dei tempi. Tale patrimonio vi mette nelle condizioni per individuare risposte efficaci alla domanda educativa delle giovani generazioni, figlie di una società complessa, poco capace di offrire ai suoi giovani chiari e sicuri punti di riferimento.
(…) La capacità educativa di ogni istituzione scolastica dipende in grandissima misura dalla qualità delle persone che ne fanne parte ed in particolare, dalla competenza e dedizione dei suoi insegnanti. A questa regola non sfugge certo la Scuola Cattolica, che si caratterizza principalmente come comunità educante.”

Dal discorso pronunciato da Papa Giovanni Paolo II all’Assemblea Nazionale della Scuola Cattolica (Roma, 30 ottobre 1999).

Nel rispetto dell’art. 30 della Costituzione della Repubblica Italiana che sancisce il dovere e diritto dei genitori di mantenere istruire ed educare i figli, la Scuola dell’Infanzia Don Aurelio Vismara, offre una proposta educativa secondo la concezione cristiana della vita e della persona.